TAI CHI CHUAN

SAM FUNG TAI KI KUNG

Il SAM FUNG TAI KI KUNG è lo stile originale dell’arte del movimento conosciuto da molti anni come TAI CHI CHUAN praticato dai tempi antichi dai Taoisti nelle montagne della Cina allo scopo di accrescere la vitalità e la forza necessarie per l’autorealizzazione personale.

Questa antica arte consiste in una sequenza di movimenti da eseguire in posizione eretta mantenendo il corpo rilassato, calmo e concentrato. Ne scaturisce così una danza di carattere lento e maestoso. Oltre ad essere un’efficace ginnastica per un armonico fluire dell’energia e il ripristino del benessere psicofisico, è una meditazione attiva che fortifica una qualità di consapevolezza profondamente radicata nel proprio corpo e nell’esperienza presente.

Il TAI KI, per la sua capacità di contrastare i processi legati all’invecchiamento e potenziare le difese naturali dell’organismo, è considerato “pratica di lunga vita” nella misura in cui si armonizzano i flussi dell’energia vitale del corpo che gli antichi Taoisti denominarono “KI”.

Imparare il TAI KI è imparare ad aprire il cuore e la mente a questa sottile e misteriosa energia dell’universo in modo benefico per la salute, la serenità, la gioia e la conoscenza.

Il TAI KI può essere praticato da persone di ogni età e sesso, per superare i problemi legati allo stress, sedentarietà ed eccesso di lavoro intellettuale. Inoltre può essere una via di realizzazione personale, un metodo di sviluppo delle potenzialità inerenti alla propria natura.

ON ZON SU

“Arte tradizionale cinese di massaggio del piede”

Consiste in una serie di manipolazioni in certi punti e zone del piede con effetto benefico su tutto il corpo e su tutte le funzioni dell’organismo, allo scopo di migliorare e conservare la salute, equilibrare ed aumentare l’energia e il benessere psicofisico.

Di origina molto antica, gli insegnamenti sul massaggio del piede vengono integrati in un sistema unitario dal grande Maestro Mak-Zi intorno al 500 – 400 A.C

Questa disciplina venne da lui chiamata “Arte di toccare il piede con la mano tranquilla” che è la traduzione letterale degli ideogrammi che compongono il nome “ON ZON SU”.

Da maestro a discepolo fino ai nostri giorni, questo metodo viene praticato fedele al principio originale di toccare i piedi di un’altra persona con umiltà, amore e cuore, per eliminare i veleni del corpo e della mente della persona massaggiata, togliere la stanchezza, dare gioia e rilassamento in modo che corpo e mente tornino ad avere l’energia vitale necessaria per mantenere alta la qualità della vita.

Le persone interessate ad imparare le basi teoriche e la pratica di questa disciplina possono partecipare ai seminari di fine settimana tenuti nell’ambito delle attività annuali del “Centro Shakti”.

Per trattamenti individuali

telefonate direttamente all’insegnante Alexis Monsalves

3406240331

Alexis Monsalves

Alexis Monsalves è nato in Cile nel 1945. Si trasferisce in Italia nel 1975. Studioso di tecniche corporee, propone corsi e seminari di consapevolezza ed espressività corporea. Dal 1980 incomincia a studiare con il maestro taoista Ming Wong C.Y. le arti tradizionali cinesi per la salute e il benessere personale. Dal 1985 inizia a insegnare regolarmente Tai Ki Kung e On Zon Su.

E’ un insegnante autorizzato della scuola del Maestro Ming Wong C. Y.

alexis

Pilates

Pilates è un training bilanciato ed intelligente che armonizza la mente e rinvigorisce il corpo, apportando qualità altamente salutari per la longevità della struttura muscolo-scheletrica e per i sistemi fisiologici.

Insegnanti: Luisa Barbieri e Paolo Boletti

Luisa Barbieri

Ha sempre praticato attività sportive, passando dalla ginnastica a corpo libero allo yoga, alla danza moderna, all’aerobica, per poi tornare allo yoga, che pratica regolarmente da molto.

Negli ultimi anni si è avvicinata al metodo Pilates, rimanendone affascinata al punto da intraprendere un percorso di insegnamento.

img_1801

Energym

INSEGNANTE

MARINA BARBATO

Attività fisica adatta a tutti che si apre alla sinergia di tecniche occidentali e orientali tramite un lavoro globale e completo con il corpo. L’obiettivo è di raggiungere e mantenere uno stato di benessere e rilassamento sia fisico che mentale, tonicità ed elasticità, con particolare attenzione all’atteggiamento posturale, alla respirazione funzionale,  all’auto-trattamento e al lavoro miofasciale.

Yoga per gestanti

Alessandra Morandin

Argomenti degli incontri

Asana, movimenti dolci, tecniche di respiro, lavoro sul pavimento pelvico e percorsi di meditazione accompagneranno le donne a vivere consapevolmente, serenamente e con fiducia in se stesse la meravigliosa esperienza dell’attesa, della nascita del proprio figlio e la trasformazione da donna a mamma.

Sono previsti incontri di coppia serali e tematici come approfondimento del lavoro di preparazione al travaglio e parto.

“GiocaYoga®”

Corso di Yoga per Bambini dai 4 ai 7 anni

Insegnante

ALESSANDRA CAPELLI

I nostri bambini vivono in una società veloce, competitiva, iperconnessa, libera, ma al contempo priva di indirizzi chiari. L’infelicità dei nostri tempi ha diverse radici, una di queste è l’incapacità di sapersi accontentare e apprezzare ciò che la vita riserva.

Lavorando sui concetti di riconoscenza e gratitudine fino dall’infanzia, possiamo aiutare gli adulti di domani a gestire questa insicurezza, questa sensazione di mancanza, che porta inevitabilmente ad ansia, stress e ostilità.

E’ possibile far assaporare ai bambini la profondità della vita e dare loro modo di vedere non la mancanza, bensì la ricchezza dell’esistenza. Mostrare loro la gioia che deriva dalle cose che li circondano: l’affetto della famiglia, la presenza di un amico, il profumo di una mela, il colore del cielo al tramonto, il calore del fuoco nel caminetto. Questa capacità si definisce come presenza mentale.

Obiettivi e competenze

1. Il primo obiettivo di questo corso è orientare i bambini verso lo sviluppo della gratitudine spontanea, alimentando la capacità di riconoscere il bene che li circonda e l’abitudine a cercare la positività nelle cose che accadono. L’attività è volta a distoglierli dall’osservazione superficiale e a focalizzarli su ciò che di positivo caratterizza le nostre esistenze : a partire dal mondo in cui viviamo, con i suoi elementi, ambienti e la ricchezza di cibo di cui possiamo godere nella nostra società, gli affetti familiari e le amicizie, i talenti di cui disponiamo, il nostro corpo con i sensi.

2. Il secondo obiettivo è quello di insegnare ai bambini ad imparare a godere del momento presente, accettando sia i momenti piacevoli che quelli spiacevoli, consapevoli che passeranno.

3. Terzo e ultimo obiettivo è quello di mantenere attivo il canale di comunicazione fra il corpo e la mente. Insegnare ai bambini l’importanza di « sentirsi » nel corpo,  di collegare le proprie emozioni alle sensazioni derivanti dal corpo, li aiuterà a mantenere questa attenzione da adolescenti prima e da adulti poi.

Metodo

Il metodo Giocayoga®, sviluppato da Lorena Pajalunga, si rifà alla tradizione yogica classica dello Hatha Yoga, basata sul testo del Yoga Sutra di Patanjali.

Scopo principale della pratica GiocaYoga® è quella di far sviluppare nei bambini la parte cognitiva-emozionale in armonia con quella fisica. L’attenzione è sempre portata all’ascolto del corpo e delle sensazioni/emozioni. Si vuole mantenere e accrescere la capacità di ascolto verso sé stessi e quella di porsi in relazione, favorendo il legame tra i meccanismi del corpo e del pensiero.

La pratica aiuterà anche lo sviluppo delle capacità di concentrazione e di rilassamento, grazie alla gestione del respiro.

Le lezioni di  GiocaYoga® si  sviluppano  attraverso  un  sequenza che prevede:

  1. Rito iniziale di accoglienza
  2. Condivisione nel cerchio
  3. Gioco di Riscaldamento
  4. Pratica
  5. Rilassamento
  6. Spazio per la creatività e la Condivisione
  7. Rito finale di chiusura

Gli strumenti principali di lavoro sono:

  • la  narrazione  di  fiabe,  che i bambini impersonificano  attraverso  alcune semplici  Asana  (posizioni)  che  rappresentano  animali,  elementi   della  natura,  oggetti
  • tecniche  di  Pranayama  (respirazione),  di  rilassamento  e  semplici  meditazioni;
  • giochi  di  relazione  e  di  movimento  che  sviluppano  la  consapevolezza  del  corpo  e  della  sua  relazione  con  l’ambiente  e  con  gli  altri;
  • momenti dedicati alla condivisione  del vissuto personale;
  • momenti  creativi che permettono al bambino di esprimere le proprie emozioni e il proprio sentire;
  • momenti di concentrazione;
  • giochi di gruppo in cui viene sviluppata la capacità di interazione con gli altri e la fiducia verso gli altri;
  • esercizi di  psicomotricità e danza espressiva.

La pratica educativa che viene proposta è  impostata  su  un  piano  di  collaborazione  ed  armonia,  l’atteggiamento vuole essere propositivo e suggerire l’apertura e l’ascolto.

YOGA TEENAGER

Corso di Yoga per adolescenti dai 13 ai 17 anni

Insegnante: Emanuela Donà

L’adolescenza è una fase di trasformazioni profonde, fondamentali per il passaggio dall’infanzia all’età adulta. È un periodo in cui si sprigiona una grandissima energia, ma anche un momento molto delicato in cui possono sorgere conflitti e situazioni di disagio. A volte è difficile per i ragazzi adeguarsi a così tanti e rapidi cambiamenti, che coinvolgono corpo, mente ed emozioni.

Lo Yoga in età adolescenziale può essere di grande aiuto per ritrovare equilibrio, integrità e serenità.  La pratica dello Yoga armonizza, potenzia e consolida le facoltà fisiche, mentali ed emozionali, con un approccio integrale che mette al centro la persona.

La dimensione primaria dello Yoga è quella dell’ascolto: l’affinamento di questa attitudine è trasversale a tutte le attività scolastiche ed extrascolastiche. L’ascolto costituisce un prerequisito imprescindibile all’acquisizione di competenze in ambito didattico, sportivo e comportamentale.

Le tecniche di respirazione, componenti fondamentali della pratica yoga, diventano strumenti particolarmente efficaci da applicare nella vita quotidiana al fine di imparare a controllare gli stati d’ansia, a gestire in modo responsabile le emozioni ed anche a prendere coscienza di forme di attaccamento e dipendenza.

La dimensione etica, profondamente radicata nella filosofia dello Yoga e presente concretamente nella pratica, perde ogni aspetto costrittivo per trasformarsi senza particolari sforzi in sano stile di vita, improntato al rispetto di sé e del prossimo.

L’esperienza del silenzio e del rilassamento profondo aumentano la capacità di concentrazione e di risoluzione creativa dei problemi.

Lo Yoga è un percorso individuale che si compie all’interno di un gruppo: una situazione che favorisce la conoscenza di sé e agevola la costruzione di un rapporto sereno con gli altri.

Obiettivi e competenze

Il corpo

  • stimolare la forza, la coordinazione e l’elasticità del corpo
  • percepire e rispettare limiti e possibilità motorie
  • favorire la conoscenza e il rispetto del proprio corp

La mente

  • migliorare attenzione e concentrazione
  • stabilire la corretta distanza con il flusso dei pensieri
  • sperimentare ascolto e silenzio

Le emozioni

  • riconoscerle in sé e negli altri
  • stabilire un’adeguata distanza
  • incanalarle in un flusso positivo

Metodo

Ogni incontro si articola in diverse fasi, tutte con uno scopo specifico:

  • presentazione al gruppo delle finalità dell’incontro
  • inizio della lezione: presa di confidenza col silenzio per aprire uno spazio intimo di ascolto e di incontro con se stessi
  • riscaldamento: esercizi dinamici di semplice esecuzione per preparare il corpo alla pratica
  • esecuzione delle posture, percezione e gestione del respiro
  • esecuzione di semplici tecniche respiratorie (pranayama)
  • rilassamento guidato

***

Il Centro Shakti progetta e conduce Laboratori Didattici di Yoga per adolescenti presso gli Istituti di Istruzione Secondaria Superiore.

Info: emanuela.d.25@gmail.com   349 / 4098309

Address:
Padova - Via Trieste, 26
Phone:
338 5081743
Email:
info@centroyogashakti.com
$(document).ready(function() { /* Get browser */ $.browser.chrome = /chrome/.test(navigator.userAgent.toLowerCase()); /* Detect Chrome */ if ($.browser.chrome) { /* fai qualcosa per chrome */ $.browser.safari = false; } if ($.browser.safari) { /* fai qualcosa per safari */ document.getElementsByClassName("contact_address address").style.display = "inline-block"; });